8 anni di Nonprofit Blog. Dal 2010, riferimento per il fundraising

56779373 - thoughtful young woman with notepad in hand sitting on windowsill with blank laptop screen. blurry city view in the background. mock up

Lo ricordo come se fosse ieri.

29 settembre 2010. Ero sdraiata sul letto, in dormiveglia, quando ho deciso di prendere il pc e buttar giù un nuovo progetto. Allora si chiamava Fundraising & Communications Blog, un titolo improbabile per un blog, poi divenuto più semplicemente Nonprofit Blog. Un titolo improbabile non solo per un blog, a dire il vero, ma erano i primi vagiti per un progetto che in questi giorni copie 8 anni e da cui dipende molto di quello che sono ora.

Nonprofit Blog negli anni è diventato un riferimento credibile, autorevole, inclusivo per chi, come me, si occupa di fundraising e per chi lo ritiene ormai necessario. Lo confermano i numeri e l’interesse che è capace di generare ogniqualvolta pubblico un nuovo contenuto.

Dal 2 ottobre 2010, giorno del primo post che trovi qui come una sorta di amarcord, i post pubblicati sono 409 con questo, una media di 4 post al mese, ovvero 1 a settimana!

Le pagine lette, stando alla lettura degli analytics, sono 250.000.

I 5 post più letti di sempre:

Solo loro hanno raccolto quasi 25mila click.

Un altro numero molto alto, è dato dagli iscritti organici che ha superato quota 1000 solo pochi giorni fa.

Mille email profilate che tutte le settimane ricevono gli aggiornamenti sui temi d’interesse del blog.

Credibilità, un aspetto a cui tengo molto e che curo con attenzione. Questo scrupolo ha favorito, con il tempo, l’interesse e la partecipazione di colleghi che sul blog hanno posto la loro firma in un accordo di reciprocità, tenendo sempre conto che, al di là della firma, la priorità, per me, è dei contenuti che devono essere di valore. Straordinariamente di valore, sempre.

Devo un grazie alle persone che hanno pubblicato sin qui. In ordine sparso, Anna Fabbricotti, Christian Elevati, Sergio Conte, Mattia Dell’Era, Raffaele Picilli, Eleonora Terrile, Simona Biancu, Alberto Cuttica, Luisa Cavagnera, per partire con i professionisti del sociale che hanno un ruolo attivo nei corsi della Fundraising Academy e dei percorsi di Startup Fundraising. Poi, Giorgio Fiorentini, Rossella Sobrero, Giampietro Vecchiato, Chiara Agostini, Roberto Randazzo, Maria Cristina Antonucci, Carolina Fagioli, Antonio Bonetti, Vincenzo Niccoli, Federico Mento, Riccardo Grozio, Luca Guzzabocca, Rosa Giuffrè, Sebastiano Renna, Fabio Ceseri, Carolina Venturini.

Il blog è in evoluzione continua.

Fra un paio di mesi, farà un ulteriore passo in avanti in termini di integrazione e servizi offerti per adeguarsi alla complessità a cui è arrivato e che merita che ci si metta mano per migliorsi. Per tutto questo, al mio fianco Sara Brindisi, a cui rendo merito, perché se lo merita davvero, di essere stata capace di interpretare questa (mia) complessità, dando armonia, ordine e piacevolezza a me, al turbine dei miei pensieri e al mio brand.

Testualmente riprendo quanto scrissi quel dì nel lancio e che da allora non è mai cambiata:

Mi piace scrivere. Mi piace insegnare quel che so e so che non perdo nulla condividendo. Mi piace condividere. Condividere la conoscenza e le competenze stimola la curiosità e produce effetti benefici al cervello: permette di arricchire la percezione di quel che si conosce e di comprenderne i conseguenti limiti. Per superarli. (Ora come allora) ho l’ambizione di contribuire a formare nuovi e vivaci talenti nel fundraising e nella comunicazione sociale. Perché il Terzo Settore è sempre più risorsa produttiva nella quale investire.

Restiamo dunque sintonizzati e al prossimo post :)

Elena

There are 0 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *