Trovo Twitter il social network più interessante attualmente in circolazione sul web. Sono 4 le caratteristiche che, a mio modo di vedere, lo rendono vincente:

  1. 140 caratteri possibili, caratteristica che obbliga a focalizzare i pensieri;
  2. un lessico nuovo, curioso e stimolante. Gli hashtag – ad esempio – ovvero quelle #parole o #frasitutteattaccate precedute dal cancelletto, costituiscono parole chiave e trend che mettono in moto discussioni spesse volte animate su temi caldi;
  3. le relazioni che si instaurano con followers e following sono meno fredde di quel che si pensi. C’è sempre qualcosa da dire e sempre qualcuno pronto ad ascoltare. Nulla passa inosservato;
  4. flessibilità: si sposa bene con altri canali come Linkedin, Instagram e naturalmente Facebook.

Con questi requisiti, Twitter può risultare davvero strategico per una nonprofit ed essere strumentale per sensibilizzare su un tema, favorire il traffico verso il proprio sito web, creare comunità o anche per fare fundraising. Come? Ecco qualche idea.

SENSIBILIZZA

Parla di un progetto. Proponi un’idea. Posta un appello. Puoi anche costruire microstorie costituite da periodi completi per un massimo di 140 battute ciascuno. Un bell’esercizio di sintesi a favore dell’efficacia del messaggio.

FAVORISCI IL TRAFFICO VERSO IL TUO SITO WEB

Condividi notizie e immagini. Promuovi un’iniziativa. Usa un linguaggio stuzzicante (teaser) per catturare l’attenzione. Di stimolo ma senza eccessi. Il popolo di Twitter ripaga con slancio ma sanziona altrettanto e senza pietà. Un follower caduto è, il più delle volte, perso per sempre. Usa sempre un servizio di shortener (prova con Bitly) per accorciare gli indirizzi web in modo da avere più battute a disposizione per il testo.

CREA LA TUA COMUNITA’ DI FOLLOWERS

  • Fai domande
  • Interagisci
  • Ringrazia per i ritwitt e ritwitta a tua volta
  • Sfrutta il #CharityTuesday e il FollowFriday (#FF)

FAI FUNDRAISING ATTRAVERSO L’ACQUISIZIONE DI NUOVI POSSIBILI SOSTENITORI

  • Proponi una call to action
  • Coinvolgi in un’azione
  • Chiedi il ritwitt (RT)
  • Sfrutta il #CharityTuesday e il FollowFriday (#FF)
  • Ringrazia le persone per il ritwitt (RT)
  • Rendiconta e pubblica i risultati delle campagne

Alcune specificità dello strumento:

  • Gli utenti sono per lo più maturi, attenti e informati;
  • L’investimento è di tipo relazionale;
  • Il ROI relativo è direttamente proporzionale all’investimento effettivo;
  • I risultati sono immediatamente verificabili attraverso il meccanismo del premio e della sanzione.

Insomma: Twitter è un social davvero unico. Vale la pena conoscerlo e sfruttarlo. Vi invito a provarci e a raccontare qui le vostre esperienze. #buonFRontwitterguys 🙂