Startup Fundraising 2019, 5 validi motivi per sceglierlo

Diverse People Conference Asking Group Concept

In questi scampoli assolati di fine luglio, ti ricordo che a settembre torna Startup Fundraising, l’unico percorso formativo intensivo alla raccolta fondi integrata per il professionista interno all’ente pubblico o privato e per chi desidera perfezionare le sue competenze d’area.

La formula nasce nel 2016 e quest’anno giunge alla IV edizione confermando il bisogno di una strutturazione di competenze ad alto impatto sul tema del fundraising, protagonista se lo si pensa introdotto in un’ottica strategica di sviluppo e stabilità dell’organizzazione nonprofit e dell’ente pubblico.

Startup Fundraising, un modello formativo di successo con 56 ore suddivise in 4 fine settimana tra fine settembre e fine novembre, 8 i docenti professionisti coinvolti.

L’idea è stata quella di creare qualcosa di dedicato da affiancare ai percorsi formativi universitari già presenti ma tendenzialmente rivolti a chi è appena uscito dall’università o è comunque a inizio carriera. Startup Fundraising si rivolge infatti al manager che ha già un proprio vissuto professionale o comunque è già introdotto in un sistema organizzativo esistente e ha la necessità di costruire o rafforzare le proprie competenze in tempi ridotti e in modo intensivo. La chiave del successo sta proprio qui: nell’affiancamento e nella verticalizzazione del tema sulle necessità reali del manager che ha bisogno di risposte sulle questioni che vive nel quotidiano e a cui non trova facilmente risposta.

STARTUP-FUNDRAISING-LOGO copia

5 motivi per scegliere Startup Fundraising.

Diverse sono le caratteristiche che rendono unico e speciale Startup Fundraising:

  1. La trattazione di argomenti in modo ordinato e strutturato che accompagnano il corsista a una consapevolezza crescente della materia: contesto, teoria del cambiamento con analisi dell’identità, mercati del dono tra tradizione e innovazione, comunicazione, privacy, gestione volontari e consiglio direttivo, fiscalità e applicazione dei processi di dono attraverso lo strumento del Fundraising Canvas per assimilare ciascun passaggio nella strategia di marketing adottata.
  2. Verticalizzazione degli argomenti trattati con un approccio esperienza: i corsisti vengono suddivisi in piccoli gruppi. A ogni gruppo è assegnato un argomento che dovrà trattare mano mano durante tutto il percorso arricchendolo delle informazioni acquisite.
  3. Un numero ridotto di persone accolte: 12/15 persone massimo in aula per favorire l’interazione con il docente e il passaggio di competenze che necessita, per essere veramente efficace, un’attenzione costante al bisogno emerso, possibile solo in gruppi ristretti.
  4. La confidenza tra i partecipanti favorita dalle tante ore passate insieme e da percorsi. Parola d’ordine è contaminazione. Si impara dal confronto con gli altri, sentendosi liberi di raccontare la propria esperienza in un ambiente che stimola il dialogo, senza timore del giudizio e sapendo che quanto raccontato in aula, rimane in aula.
  5. La qualità altissima dei docenti coinvolti su cui Startup Fundraising può contare. I formatori coinvolti hanno tutti una lunga esperienza sul campo, accanto alle organizzazioni in cui sono inseriti o per cui sono consulenti. Lavorano ogni giorno nella risoluzione dei problemi in modo concreto e orientato. Sono persone note nella propria area e hanno l’abilità di tenere gruppi in formazione, cosa affatto scontata. Di una cosa sono assolutamente convinta: l’alta formazione si fa solo con i migliori e i docenti coinvolti sono un vero vanto per la Fundraising Academy: Christian Elevati, Anna Fabbricotti, Leonardo Fusini, Carolina Fagioli, Raffaele Picilli, Eleonora Terrile, Sergio Conte.

Nei primi tre anni oggi abbiamo formato 30 professionisti. Molti di loro hanno confermato il proprio ruolo all’interno dell’ente per cui lavorano e stanno svolgendo un lavoro magistrale. Altri hanno costruito collaborazioni tra di loro. Altri ancora si sono avviati alla libera professione con più sicurezza e soddisfazione. Tutti comunque possono contare sulla continuità del rapporto con il network allargato e più d’appartenenza. Lo scambio e la certezza che qualcuno dall’altra parte c’è se hai bisogno di aiuto o di un consiglio dà grande sicurezza. Ci preoccupiamo infatti di sapere come prosegue, quale sia il cambiamento avvenuto sia per la vita dell’ente che per la loro vita professionale. Questo è un valore fondamentale: sapere che ci siamo anche dopo, i docenti ed io, qualora avessi necessità di un confronto. Perché un percorso di crescita non finisce con un attestato ma da lì può cominciare.

 IMG_0121La 4a edizione su 4 weekend si terrà nella sede della Fundraising Academy  a RHO (MI):

  • 27/28 settembre,
  • 18/19 ottobre,
  • 8/9 novembre,
  • 29/30 novembre 2019.

Le iscrizioni chiuderanno il 15 settembre o al raggiungimento del numero massimo di iscritti. Scarica a questo link il programma in pdf delle 8 giornate:

Per maggiori informazioni e per ascoltare le testimonianze di chi ha partecipato alle scorse edizioni http://www.startupfundraising.it o scrivi a segreteria@startupfundraising.it.

***

Vuoi diventare professionista della raccolta fondi? 
La 4a edizione di Startup Fundraising torna in autunno.

Chiusura iscrizioni: 15 settembre 2019.

BANNER-550x72-STFUN

There are 0 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *