Quasi Natale? 4 modi semplici per migliorare la tua raccolta fondi online

business woman businesswoman freelancer working at a computer at Christmas

Mancano poco meno di due settimane al Natale. Questo è il periodo dell’anno in cui gli uffici fundraising delle nostre Onp sono posti sotto maggiore pressione e il momento in cui i maggiori sforzi prodotti danno i maggiori risultati. Complice la magia delle feste, la necessità di sentirsi più buoni e quella di chiudere i bilanci, dicembre, se ben sfruttato, può fare la differenza in termini di raccolta fondi.

Chiuso da un pezzo l’offline e avviata opportunamente la campagna su ogni canale anche online, non possiamo dirci soddisfatti e, quel che è certo, non abbiamo terminato i compiti.

Questo è il momento ideale per focalizzarci e concentrare i nostri sforzi in Rete.

Secondo il rapporto Blackboud (scaricalo qui), l’8,5% della raccolta fondi negli USA del 2018 è avvenuta sul web. Anche in Italia assistiamo a un trend più o meno simile, così come ci ha raccontato la scorsa primavera la ricerca Donare 3.0 condotta da Retedeldono e PayPal.

Ti è poi probabilmente noto che il 20% di tutte le donazioni avviene sotto Natale.

Per assicurarci, o quanto meno favorire, risultati simili e soddisfacenti non dobbiamo perdere la concentrazione proprio ora.

Mai come in questo preciso momento vale la regola tanto cara quanto difficile da mettere in pratica del chiedere, chiedere… Chiedere!

Ecco quattro modi semplici semplici da avviare rigorosamente online per provare a premere l’acceleratore e dare una svolta ai risultati, prima di lasciarti andare e goderti il meritato riposo in compagnia dei tuoi cari.

UNO. Non essere titubante: manda un’email… una volta di più.

Ne parlavo giusto in questi giorni con una delle mie organizzazioni, restia circa la mia insistenza posta allo scrivere. Perché è vero: siamo sommersi da una moltitudine di messaggi che abbiamo imparato a cestinare regolarmente, anche se personalizzati. Ciononostante, l’email è ancora uno dei canali prediletti di comunicazione, immediato e dai costi davvero accessibili. Ma questo canale va usato con intelligenza e un pizzico di furbizia. Alcuni consigli semplici da mettere in pratica subito:

  • scegli con cura i tuoi destinatari: pochi ma buoni;
  • invia un’email e non una dem: ovvero, fai in modo che sia una lettera e non un ciclostilato. Scrivi un messaggio anche breve ma senza troppi fronzoli;
  • Trova l’elemento personalizzante: chiamare per nome il tuo destinatario non basta; questo significa che devi fare riferimento a qualcosa che riguardi solo voi su cui fare leva.
  • Rafforza o anticipa l’arrivo dell’email con un messaggio su WhatsApp o magari una telefonata, perché no…!?

DUE. Non essere timido: chiedi di più e ancora una volta, almeno a Natale.

Il Natale è il momento ideale per provare a far fare al donatore quel passetto in più per far crescere il vostro rapporto. Non farti convincere dal fatto che “Tanto ha già dato e non donerà più”. Sai che c’è? Non puoi saperlo. Tuo dovere è chiedere, al massimo riceverai un “No, grazie.” come risposta ma avrai fatto ciò che devi.

TRE. Fatti trovare: vesti il tuo sito e i tuoi account sui social network a festa.

Dal 10 dicembre in poi siamo tutti immersi in pieno spirito natalizio. I locali si riempiono di pranzi e cene aziendali in allegria. Le luci colorano le vie e le piazze delle città. Vestiamo di rosso, verde e oro. Perché non farlo anche sul web? Questo è il momento giusto per essere più espliciti e fare quello che normalmente non fareste o fareste con maggiore sobrietà. Via libera anche ai pop-up, banditi in altri periodi dell’anno, o a una homepage più “sostanziosa”. Se le persone visitano il tuo sito proprio oggi, è probabile stiano valutando di fare una donazione: rendi semplice il processo indicando loro la strada per arrivare immediatamente a quanto stanno cercando.

QUATTRO. Ringrazia il tuo donatore in modo diverso, subito.

Fai in modo di rendere davvero unico l’atto di dono. Ci sono tanti modi per farlo – un video del presidente, una lettera di un volontario, un messaggio di un beneficiario – ma fai in modo che non resti uno dei tanti. E fallo subito, non a fine gennaio, eh!

Agisci ora perché come recitava Renato Pozzetto anni fa per la pubblicità di un noto panettone, “il Natale, quando arriva, arriva.”.

Merry XMas :)

There are 0 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *