Chi mi segue, avrà forse notato che il blog, nel corso dell’ultimo periodo,  sta trovando una sua dimensione ed entità specifiche. Come ogni buona (mi auguro) idea ha bisogno di incubazione, di sperimentazione e di interazione per capire qual è la strada da intraprendere.

E così, come per la mission di un’associazione, eccomi arrivata al momento della riflessione sul futuro di queste pagine.

Mi sono detta che forse è giunta l’ora di osare un po’ di più e di tirare fuori la personalità. Dicendo la mia e favorendo la discussione su temi caldi e idee stimolanti di cui il TERZO SETTORE è denso. Di farlo in modo arricchente per la nostra professione.

Insomma, di fare quello che mi piace fare. Anche con qualche provocazione ogni tanto.

Il passaggio comincia adesso con il cambiamento del nome. Il fundraising e la comunicazione sono solo due degli aspetti del mondo che amo. NONPROFIT, invece, è IL MONDO che amo. Quindi, nulla di più semplice che chiamarlo NONPROFIT BLOG.  Intuitivo, semplice, immediato, memorizzabile, rintracciabile e anche un pochino ambizioso ;).

Questo è il primo timido passo.

Mi auguro abbiate la pazienza di seguirmi in quest’avventura, la voglia di continuare a leggermi e l’interesse a sostenermi con i vostri interventi. Perché da soli non si fa nulla.

Grazie e al prossimo post!