Anche quando parliamo di reclutamento volontari, dobbiamo parlarne in termini professionali. Non va infatti dimenticato che il volontario, nello svolgere la sua attività, rappresenta l’associazione e, nel farlo, lo deve fare al meglio. L’attenzione riservata alle fasi di ricerca e reclutamento meritano dunque una particolare attenzione. Ce ne parla in questo post Raffaele Picilli, specializzato in People Raising, che, insieme all’avvocato Maddalena Tagliabue, in Startup Fundraising al via il prossimo 1° ottobre,  si occuperà proprio di approfondire questo tema. Buona lettura.


La fase di ricerca di nuovi volontari è molto delicata. Scegliere bene vuol dire investire nel futuro dell’associazione. Le variabili sono tante: buona causa, reputazione, settore, responsabilità e livelli di impegno o partecipazione.

Il primo passo in assoluto da fare quando si recluta un volontario è comunicare chiaramente la vision, lo scopo, la mission e gli obiettivi dell’organizzazione. Senza una vision chiaramente definita e comunicata, tutti nell’organizzazione vagheranno senza meta, cercando di capire ciò che pensano di dover fare e i volontari si sentiranno rapidamente frustrati dall’assenza di una direzione.

Una volta abbracciata la vision dell’organizzazione, bisogna iniziare a creare un elenco di opportunità per i volontari. È molto meglio fare poche cose in maniera eccellente piuttosto che molte cose in maniera mediocre. Una volta definiti chiaramente i ruoli, si può iniziare a reclutare le persone.

Un altro aspetto che gratifica e coinvolge i volontari consiste nel dare loro l’opportunità di fornire preziosi consigli per migliorare i processi interni all’organizzazione stessa. I volontari sono coloro che agiscono in prima linea e che lavorano “sul campo” avendo giornalmente la possibilità di entrare in contatto con le situazioni con le quali interagiscono. Chi meglio di loro può fornire un feedback su ciò che funziona e ciò che non funziona?

Ogni volontario deve percepire che, per quanto piccola o limitata possa sembrare la sua disponibilità, il sacrificio di tempo e capacità che ci offre avrà implicazioni significative e positive per tutta l’organizzazione. Quindi, anche nella fase del colloquio per il reclutamento dobbiamo mostrare interesse per qualunque tipo di disponibilità ci venga rappresentata.

***

STARTUP FUNDRAISING
TORNA IL 1° OTTOBRE, SOLO ONLINE. ISCRIVITI ORA.

Chiusura iscrizioni: 27 settembre.