… finisce che la mia mente viaggia veloce e le dita scorrono sulla tastiera. Ecco come finisce e così non riesco a non scrivere.

Capita la notte di Natale, complice le sensazioni che ancora sono capace di vivere in questa notte magica. Finisce che mi faccio condizionare dall’atmosfera che mi circonda e dalla gioia dell’attesa.

In quell’occasione, ho scritto una breve lettera a Babbo Natale che ho pubblicato sul mio blog su Vita. Eccola, se vorrai.

—–

Articoli correlati: