Terremoto. Amico fundraiser, scegli la tua parte di Emilia e sostienila come puoi

Rendicontazione fondi raccolti (rintracciabile qui: http://wp.me/p2toqM-57). Aggiornamenti:

  • € 12.911 al 1/6
  • € 20.953 al 5/6
  • € 48.929 al 12/6

Viviamo strani giorni. Cantava così Battiato nella sua omonima canzone. Sono strani davvero i giorni in cui, impotente, guardi con occhi attoniti quanto succede nelle terre così vicine a te. La certezza lascia spazio allo sgomento, all’incredulità. Limite e inerzia placano la volontà di agire. Il nostro Belpaese è messo a dura prova. In ginocchio in un periodo già non facile per la società civile, ci volevano anche le scosse a mettere in discussione il nostro già fragile senso di precarietà. Ma siamo un popolo forte, capace di rigenerarsi; capace di grande solidarietà. Al bisogno, rispondiamo Presente!

Nei giorni in cui la Terra d’Emilia trema e fa paura, da individuo ho prontamente risposto alla chiamata di aiuto. Ho fatto la mia donazione, laddove ho ritenuto utile e secondo le mie possibilità.

Ma da fundraiser mi chiedo: cosa posso fare di più? La risposta è molto semplice: sensibilizzare e monitorare. Posso mettere al servizio di una causa attiva il mio patrimonio relazionale, sensibilizzando e diffondendo l’opera attraverso i canali e le reti che ho attivi. Rendendomi garante di una (e solo una nel mio caso) causa, vigilando sulla gestione dei fondi raccolti che, per loro natura e per i motivi per cui sono chiesti, vanno per forza di cose rendicontati.

Io ho scelto. L’ho fatto su suggerimento di una collega. Ho scelto la causa di San Felice, Vogliamo Ripartire non per simpatia ma per fiducia. Sul blog ho trovato le informazioni che cercavo e così su di lei ho deciso di investire la mia attenzione.

Chiedo a te di fare lo stesso: scegli la tua parte di Emilia e sostienila come puoi. Il nostro ruolo, in qualità di professionisti o di volontari, può fare davvero la differenza e se in tutto questo vogliamo anche trovare un po’ di opportunismo, be’, diciamola così: nel nostro piccolo contribuiremo a mettere in moto una rigenerazione di fiducia che darà buoni frutti.

Perché il futuro non ci colga impreparati. Io ci sono. Tu?

Ecco alcune iniziative in corso segnalate sui gruppi di Facebook. Segnalatemi altre occasioni di raccolta. Sarò lieta di darne voce qui:

Hashtag: #terremoto #sanfelice

Emergenza Terremoto: l’Emilia chiama; i fundraiser rispondono.
L’ASSIF c’è! Vai al link.

Aggiornamento al 6 giugno: di San Felice sul Panaro, ne scrive anche La Stampa qui. E bravi ragazzi! Continuate così.

There are 3 Comments

  • Bellissimo Elena e sono d’accordo: vivo in queste terre non mie ma ringrazio ogni giorno il momento in cui ho messo qui radici ed è qui che mi nutro. E’ una grande terra, davvero una grande terra. Segnalo che Julia Hoffmann del CUSB dell’Università di Bologna sta organizzando “SOSteniamoci: io non tremo” una iniziativa sportiva a fine giugno per la raccolta fondi a favore delle cittadinanze terremotate. E’ una bellissima iniziativa a cui ne seguiranno altre e di cui terremo tutti informati. Un abbraccio pieno.

  • Grazie Francesco. Tienici aggiornati sull’evolversi di questo evento su questa pagina. Saprò darne visibilità. Grazie per la segnalazione e buon lavoro.

  • Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *