OLDER POSTS

  • Fundraising, bilancio e impatto sociale: un’alleanza strategica

    Prima della pausa estiva, arriva il post di Christian Elevati su un tema caldissimo in Riforma: il rapporto tra bilanci e impatto sociale. Christian si occupa del modulo di Teoria del Cambiamento (ToC) all’interno di Startup Fundraising, il corso intensivo alla raccolta fondi la cui quinta edizione partirà a fine settembre. Ci rivediamo sul blog tra qualche giorno, il tempo di ricaricare le batterie e partire con settembre e

  • Idee, creatività, comunicazione: scacciamo la banalità

    Eleonora Terrile torna con questo scritto di fine luglio e ci accompagna in ciò che professionalmente ha più caro: la comprensione dell’uso di una comunicazione per bene, tra parola e mezzo. Eleonora, titolare del modulo di comunicazione all’interno del corso intensivo alla raccolta fondi Startup Fundraising in partenza a fine settembre, chiarisce alcuni fraintendimenti sul tema su cui incappiamo facilmente e ci dà buoni consigli per le letture agostane. 

    —-

    In

  • Bisogno di fare fundraising? L’alta formazione torna a settembre, in aula e online

    Riporto qui di seguito l’intervista integrale che Vita ha realizzato i giorni scorsi per illustrare l’attività formativa che l’Accademia sta portando avanti e che si realizzerà pienamente con settembre, dopo un giugno di formazione online. Intanto proseguono le iscrizioni. La classe di Startup Fundraising, ad esempio, è in via di definizione e il profilo d’aula che sta componendosi è davvero interessante. Se stai pensando alla tua formazione integrata

  • 5×1000. Dopo Valdagno, Arese è il comune più amato d’Italia

    5 per mille 2019. Dopo Valdagno (VI), Arese, comune in provincia di Milano, è il comune non capoluogo più amato d’Italia.

    A scegliere di destinare il proprio 5×1000 al comune di residenza sono stati 747 cittadini, portandolo al 22° posto su 8009 comuni di cui poco più di 7mila ricevono quota-parte dei contributi dell’esercizio.

  • 2030, obiettivo sostenibilità

    Proviamo a fare un piccolo esercizio di immaginazione: pensiamoci al 2030. Immaginiamo di lasciarci per un momento alle spalle questo paradossale (è proprio il caso di dirlo) 2020. Cosa auspichiamo?

    Leggendo i dati e i risultati di solidarietà rilevati nel momento topico dell’emergenza, sembra che il Covid abbia evidenziato quanto sia rilevante aprirsi a processi collaborativi allargati in risposta a stati di bisogno di natura di tipo emergenziale.

  • Devi applicare? Fai come Roberta

    Roberta Curìa ha seguito il corso intensivo Startup Fundraising nel 2018. Da allora abbiamo avuto modo di lavorare insieme in più di un’occasione. La forza dell’Academy, e di questo corso in particolare, sta proprio nella costruzione di relazioni umane e professionali che si trasformano in opportunità come lei stessa testimonia con questo post. Roberta, a partire da questa V edizione, diventa membro della faculty della Fundraising Academy e si

  • F2F Fundraising, come riemergere dal lockdown. Il video ora su YouTube

    Probabilmente, quella del dialogo diretto, e del face to face in genere, è stata l’area della raccolta fondi che ha maggiormente risentito del periodo di lockdown dovuto al Coronavirus.

    Il distanziamento sociale imposto e la paura generalizzata del contagio ci impongono più resistenza di quanta in realtà desidereremmo perché il tarlo è sempre ben presente, nonostante tutto, arroccato alla base del cranio e manda impulsi di

  • 9 punti d’attenzione per organizzare un volontariato coi fiocchi

    Come gestire al meglio i volontari? Alcuni consigli per iniziare a fare peopleraising ce li dà Raffaele Picilli che da tempo si occupa di questo aspetto, delicatissimo, legato all’impegno che le persone decidono liberamente di dare a un Ente di Terzo settore. Raffaele è docente del modulo omonimo in Startup Fundraising quinta edizione, il corso intensivo alla raccolta fondi al via in autunno. Iscrizioni aperte.

Show Buttons
Hide Buttons