OLDER POSTS

  • Dal pauperismo gestionale alla ricchezza sociale come finalismo degli ETS e delle imprese sociali

    22986368 - great potential business metaphor with an old dark forest of tall trees and a young red leaf sapling emerging out of the ground as a symbol of future growth and hope for the future as an icon of investment growth and conservation of nature

    È necessario passare da uno stadio di profonda povertà gestionale come quello attuale a una più rigogliosa e sana attività critica e di rilancio

  • Fundraising per la cultura, un percorso lento ma indietro non si torna

    53083419 - visit museum

    Smettiamola di credere e pensare che la cultura e l’arte debbano essere sostenute “naturalmente” da finanziamenti istituzionali.

    Scrive così, Alberto Cuttica, in un passo di questo post un po’ più avanti nella lettura. Io stessa, per recenti esperienze, ho assaporato quest’aria anche un po’ di rassegnazione – per certi aspetti – a ciò che è stato finora. Tuttavia, la consapevolezza parte da un fatto: ciò che è

  • Lasciti e legati al nonprofit, un tabù che conviene affrontare

    25089515 - serious mature couple looking financial document at home interiorOccorre promuovere una cultura dei lasciti che ne enfatizzi il ruolo di continuità tra presente e futuro.

    Racconta così Simona Biancu, entrando in verticale su un argomento su cui le organizzazioni dovrebbero impegnarsi a prestare maggiore attenzione, al di là delle loro dimensioni e delle implicazioni morali che il tema porta con sé. La motivazione è semplice:

    i lasciti testamentari sono

  • Il GDPR per il nonprofit, più tutela per i cittadini e maggiori responsabilità per gli enti

    87656288 - general data protection regulation (gdpr) - 25 may 2018

    Il 25 maggio si avvicina e cresce l’ansia rispetto a quanto il nuovo GDPR impatterà sugli organismi nonprofit e sul lavoro del fundraiser. Attraverso Nonprofit Blog desidero dare un contributo di valore alla materia grazie all’intervento dell’avvocato Chiara Agostini, partner dello studio RpLegal, per chiarire alcuni aspetti prioritari a cui occorrerà necessariamente conformarsi. Nel farlo, l’avvocato dà

  • AAA… High Value Donor Cercasi. Lavoriamoci su

    89053207 - positive senior elegant businesswoman is sitting on sofa

    Il grande donatore permette alle nostre organizzazioni di fare affidamento su sostegni importanti e continuativi. Tuttavia, questa figura è accompagnata da pregiudizi, non sempre del tutto veri, che vanno circoscritti e arginati sennò difficilmente riusciremmo a scorgere l’alto potenziale che vi si annida.

    In tema di numeri, puoi leggere, ad esempio, un utile articolo su Vita.it o scaricare la seconda ricerca a

  • L’ufficio stampa nel nonprofit. Impariamo a condurlo per bene

    44093570 - girl with cell phone and typewriter

    Le relazioni con i giornalisti, la stesura di un buon comunicato stampa, la presenza sui diversi media, diventare interlocutore privilegiato e credibile in un determinato contesto o su un tema specifico sono aspetti centrali in un’iniziativa di fundraising che vogliamo abbia successo.

    “Se non sei sui giornali, non esisti”, si usava (ma sono certa si usi ancora) dire.

    E’ quel fenomeno che viene chiamato “spirale

  • Il fundraising nella Riforma: scenari e opportunità

    56179610 - chess piece with a rearing horse as shadow

    L’occhio del lettore attento non può non cogliere il messaggio dell’immagine. Allo stesso modo, l’occhio lungo del fundraiser preparato non può non cogliere l’opportunità che la Riforma ha in serbo per il futuro.

    Roberto Randazzo, stimato e noto avvocato, specializzato nei temi del Terzo settore, definisce i perimetri di una Riforma che, sebbene non perfetta (nota mia), certamente privilegia il lavoro

  • Fundraising. Per raccogliere, impariamo a raccontarci

    72004128 - boy with suitcase on the roadNel lavoro di stesura di una campagna finalizzata alla raccolta fondi, quanto tempo dedichiamo al lavoro sulla qualità della comunicazione?

    Per una organizzazione nonprofit, comunicare è precondizione per raccogliere. Tuttavia, l’attività creativa legata all’atto di comunicazione è percepita ancora come secondaria, o effimera, rispetto alla sollecitazione del denaro e lasciata, per tale motivo, sullo sfondo.

    Chiariamo:

    la richiesta di denaro va bene naturalmente, ma verosimilmente

  • Facebook, tutti gli strumenti per fare e far fare “beneficenza”

    60157069 - fundraising donation heart charity welfare concept

    Chi ancora pensava che i social network fossero un vezzo da smanettoni perditempo e che chiunque può occuparsene, be’, è giunta l’ora che si ricreda. Mai come oggi, il mercato del web è maturo ad accogliere un’offerta di comunicazione preparata. Mai come oggi, i social network hanno assunto la consapevolezza che il nonprofit è la dimora ideale che li può ospitare e

  • Regole e metriche per il fundraiser di domani

    18341083 - young business man with problems and stress in the officeIl fundraiser ha bisogno di regole per salvaguardare la professione. Aggiungerei però l’aggettivo “serio”. Ci riprovo, dunque:

    il fundraiser serio ha bisogno di regole affinché il suo lavoro venga salvaguardato dall’opportunismo e dagli improvvisatori.

    Ebbene sì perché sono convinta che siano sempre di più le persone che fanno bene rispetto a quelle che agiscono per tornaconto personale ma sono poi

  • Call to action, 23 frasi giuste per stimolare l’adesione alla buona causa

    88562848 - upbeat curly woman pointing up with her fingerNel fundraising, la ritrosia alla richiesta del dono è cosa nota, una ritrosia che il bravo fundraiser sa di dover mettere al bando se desidera raggiungere i risultati che si propone.

    Occorre dunque arrivare al sodo, trovando lo stile che più ci caratterizza per chiedere ciò di cui la nostra organizzazione necessita: con educazione, certo, ma con decisione.

    Come stimolare il dono?

  • Fundraising Academy, online sito e calendario formativo 2018

    Senza titoloAltissimo profilo dei docenti e una formazione orientata alla pratica per l’acquisizione delle competenze sono i due aspetti su cui si concentra la Fundraising Academy che oggi, 16 gennaio 2018, può dirsi finalmente realtà.

  • 6 mantra per un anno di super fundraising

    75178736 - young attractive yogi woman practicing yoga concept, doing namaste gesture, namaste hands to forehead, working out, wearing wrist bracelets, studio background, closeup, view over the shoulderIn questo nuovo inizio, siamo tutti carichi e pronti ad accogliere i frutti che l’anno appena cominciato ci porterà. Ciascuno di noi, ciascuno con il proprio vissuto, si pone obiettivi più o meno raggiungibili.

    Per quel che riguarda me, ho messo nero su

  • Benvenuto nel 2018, fundraiser! Due pensieri per iniziare bene

    89100954 - back view of female entrepreneur carrying a briefcase while walking in the road with numbers 2018

    Un altro anno se ne va. Con qualche ora di anticipo do l’adieu al 2017. Dunque… Benvenuto, 2018!

    Nessun resoconto per quest’anno che personalmente saluto con gioia, sebbene i frangenti professionali e produttivi non siano affatto mancati. Tanti e tanti propositi, sogni e cose da fare per il prossimo che si avvicina prepotente

  • La raccolta fondi che verrà è digitale. Costruiamola ora

    88873374 - london, uk - august 24, 2016: woman with mobile phone, piccadilly circus junction.

    L’autosostenibilità attraverso il contributo volontario dei soci in molti casi, e l’intervento del pubblico nei sistemi di welfare in altri, non sono più sufficienti da tempo a sostenere le nostre organizzazioni nelle loro attività sociali. Da una decina di anni, in particolare, ovvero da quando il nonprofit ha cominciato a vivere con maggiori difficoltà il reperimento delle risorse

Show Buttons
Hide Buttons