OLDER POSTS

  • Executive summary, come stendere una scheda progetto quasi perfetta

    58549896 - overview evaluation inspection report survey conceptLa perfezione, direbbe qualcuno, non esiste. Tuttavia,  le cose si possono fare bene e, partendo con il piede giusto, i risultati si raggiungono prima.

    Prima ancora di rispondere a una massiccia grant proposal, capita sempre più spesso che venga richiesta la stesura di un documento preliminare che raccolga tutte le informazioni che verranno esplose successivamente (eventualmente) e che mette la fondazione/impresa nella condizione di capire se

  • Parole O_Stili, il Manifesto che ogni fundraiser dovrebbe firmare

    ManifestoParoleOstiliFerisce più la lingua che la spada, dice un detto.

    I tagli nell’anima bruciano più di quelli sulla pelle e provocano segni difficili da cancellare che nel tempo si trasformano ma non si cancellano.

    La comunicazione e il suo uso corretto sono centrali anche nelle pratiche quotidiane

  • 7 modi per favorire il posizionamento della tua nonprofit sui socialmedia

    40507934 - social media flow chart, business concept

    Quando penso a come proporre o a come rivedere il posizionamento di un’organizzazione sul web e alla costruzione della sua community di riferimento, parto da 7 semplici regole comportamentali che dovrebbero facilitarne i compiti e favorire un rapido progresso.

  • Pianifichiamo? Scarica il tuo template editabile e programma

    53108483 - business people planning financial worksheet bookkeeping concept

    Correva l’anno 2012.

    Cinque anni fa di questi tempi, in un mio post definivo quella attuale come la stagione dello “studio”, ovvero quel periodo dell’anno in cui, passato il Natale,

    il fundraiser fa i conti con il trascorso e misura i risultati di quanto prodotto nell’esercizio appena terminato per poi attivarsi velocemente individuando le azioni che meglio risponderanno alle attese future

    e da attivare nella

  • “Le cose che ti voglio dire”. Consigli al giovane fundraiser

    32221471 - portrait of a little boy with s suitcase and a teddy dog, waiting on a railway station

    Quando inizi un nuovo lavoro, sei pieno di speranze. Tutto è bello e le aspettative sono alte. L’entusiasmo è a mille e ti sembra di camminare tre metri sopra il cielo. Con l’andare del tempo e la routine, le cose cambiano. Tutto è più consuetudinario e ci si raffredda un po’. Altre volte, ci

  • Donor retention. Come superare la “Sindrome di Dory”?

    Nutro una passione vera e profonda per i social media. Li uso. Li studio. In rete mi trovo parecchio a mio agio. Nel mio lavoro è poi condizione essenziale perché il web mi permette di esprimermi e di raccontare un po’ di quel che so senza tirar fuori troppi soldi. Il tempo sì, però. In termini di time consuming, insomma… ce ne va parecchio. Significa formazione e informazione continua. Significa seguire le tendenze. Significa vagliare, tra il tanto che

  • Il fundraising non funziona quando… 5 ragioni di un fallimento annunciato

    39432252 - hand in sea water asking for help. failure and rescue concept.

    Nel variegato mondo del nonprofit che la mia attività mi porta a conoscere, incontro persone e organizzazioni di ogni forma e colore. A volte la cosa è divertente e mi entusiasma. Altre, mi spiazza. Altre ancora mi sconforta. Bene, ogni situazione ha una storia a sé e un motivo diverso per cui decide di ricorrere la fundraising.

    Ma diciamocelo:

    ci sono alcuni

  • OBF? Nonprofit Blog ci prova con “Professione Fundraiser”

    black friday EZIn attesa del nuovo post previsto in pubblicazione per lunedì, provo a sfruttare quest’iniziativa globale del Black Friday per promuovere il blog.

    Vabbe’, sarà un Black Friday un po’ sui generis ed è solo un gioco ma mi è venuta l’idea, per solo quest’oggi, di mettere in palio 2 copie cartacee del mio libro “Professione Fundraiser”, edito da Franco Angeli.

    Ti piacerebbe aggiudicartene una?

  • Vivi e respira tutta l’aria che puoi

    Oggi è il mio compleanno. Come sempre succede, vivo ogni anno che passa come una benedizione. Sento un’energia particolare in questo giorno. Sentimenti diversi e contrastanti: un po’ di malinconia; un po’ di gioia; ma certamente lieta di trovarmi felice per quello che sono oggi e aperta a ciò che il domani mi riserva.

  • Aldo Grasso. Sulla pubblicità sociale, oggi

    IMG_7111(1)La pubblicità è sempre stata qualcosa che ha accompagnato lo sviluppo economico.

    Si usa dire che “la pubblicità sia l’anima del commercio” ma, a furia di sentire questo luogo comune, abbiamo finito con il valorizzare la parola commercio dimenticandoci il senso della parola “anima”.

    Comincia così, Aldo Grasso, sul palco di #pubblivorisociali, l’iniziativa organizzata da Fondazione Pubblicità Progresso che si è tenuta nei giorni scorsi all’Unicredit Pavillon a Milano

  • Lavoro a percentuale? 7 motivi per cui dico “NO”

    Qualche tempo fa, di questo tema ho parlato su Vita (Di solo nonprofit si può anche vivere).

    Di percentuale torno a parlarne ora, e lo faccio sempre su Vita perché, nonostante sia abbastanza chiara la posizione per chi mi conosce e il mio nome abbastanza familiare nella raccolta fondi, c’è chi ci prova ancora e io ricado sempre nel medesimo imbarazzo:

  • 10 e più modi per ringraziare il tuo donatore

    Un anno fa circa, in occasione di un importante evento di comuncazione virale che ha mosso l’Italia tutta, e non solo, in un grande gesto di solidarietà e che ha permesso di raccogliere molti soldi, ho cominciato a interrogarmi con maggiore scrupolo sui modi in cui le organizzazioni gestiscono la relazione con chi dona. Sì perché, non è vero sempre, ma almeno in quell’occasione gli enti ai quali io personalmente ho donato si sono dimostrati poco generosi.

  • Profit e nonprofit, il futuro sta nella co-progettazione

    Si è chiusa nei giorni scorsi la quarta edizione del Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale in Università Bocconi a Milano, l’evento organizzato da Koinetica che quest’anno ha raccolto oltre 60 eventi e 250 relatori. Molte le persone transitate in questa ricca due giorni e un programma fitto di interventi che ha dimostrato l’attenzione crescente al tema.

    Ma se la responsabilità sociale dimostra di essere sempre più un asset strategico per le aziende, la relazione con

  • Il fundraising non è più materia opzionabile

    fonte: http://it.123rf.com

    Quando ho cominciato a muovere i primi passi nel fundraising, ricordo che ad affidarsi all’agenzia per cui lavoravo ai tempi erano, in modo particolare, le grandi organizzazioni nonprofit. Non solo per via delle risorse in più da investire ma, di fatto, per una mentalità d’impresa che le contraddistingueva dalla maggior parte delle piccole, ancora ancorate a una visione più “romantica” della causa, dove il rapporto con il denaro era non solo

  • Startup Fundraising: in aula, streaming o modulare? Scegli tu

    Se la tua organizzazione sta pensando di fare fundraising, Startup Fundraising è il corso ideale almeno per 4 buoni motivi:

    1. Ideale perché intensivo: se puoi, dedica 5 giorni alla raccolta fondi. Ne uscirai con le idee più chiare e un quadro completo “di cosa ti serve per”;
    2. Ideale perché fruibile anche online in modalità Live Learning: se non hai la possibilità di venire in aula o di spostarti per molti giorni, puoi frequentare anche stando in ufficio o a casa. La