OLDER POSTS

  • Startup Fundraising 2019, 5 validi motivi per sceglierlo

    Diverse People Conference Asking Group Concept

    In questi scampoli assolati di fine luglio, ti ricordo che a settembre torna Startup Fundraising, l’unico percorso formativo intensivo alla raccolta fondi integrata per il professionista interno all’ente pubblico o privato e per chi desidera perfezionare le sue competenze d’area.

    La formula nasce nel 2016 e quest’anno giunge alla IV edizione confermando il bisogno di una strutturazione di competenze ad alto impatto sul tema del fundraising, protagonista se lo si pensa

  • ToC e Fundraising: un cambiamento culturale e organizzativo necessario

    "What if we don't change at all ... and something magical just happens?"

     

    Qual è il ruolo vero del fundraiser? Non quello di cacciare i fondi, bensì quello di reperire le risorse e concorrere, attraverso il suo ruolo strategico e alle sue idee, alla sostenibilità dell’organizzazione nel lungo periodo, al di là del progetto del momento di cui momentaneamente si occupa. Quest’idea, sana e lineare, di fundraising è alla base della Teoria del

  • Quel grande patrimonio chiamato “Capitale Sociale”

    Community Collaboration Connection Casual Concept

    Impariamo a valorizzare le nostre comunità. Qui poggiamo le basi da cui partire e far sì che le nostre organizzazioni crescano. Ce lo insegna Anna Fabbricotti, docente della Fundraising Academy, che in questo post riprende un tema caro, il capitale sociale, da cui poi verosimilmente provengono la maggior parte dei major donor. Buona lettura.

    _________

    Da molti anni ho in testa un’idea, meglio, una convinzione. Che porto

  • Sea-Watch. Analisi di una raccolta fondi “eccezionale”

    L’operazione su e di Sea-Watch sta evolvendo velocemente verso forme più strutturate di raccolta fondi. È utile, a mio modo di vedere, analizzare il fenomeno per capire cosa sia successo, cosa potrebbe succedere ancora e cosa dovremmo aspettarci in termini di fundraising.

     

    Rackete1 Copy

     

    Primo

  • Come David Ogilvy insegna. 10 regole di bon ton per comunicare il bene

     

     

    63850559_s

     

    Se c’è una cosa che mi piace fare e che consiglio ai fundraiser è collezionare DM. Si tratta di una pratica istruttiva e qualche volta anche divertente. Se ti metti nei panni del lettore, poi, capisci cosa ti piacerebbe leggere e cosa, invece, è proprio fuori luogo. Eleonora Terrile, docente di comunicazione nel corso intensivo Startup Fundraising che di questo è maestra di penna, ha elaborato 10

  • Peopleraising. Rapporto volontari – dipendenti, le regole base per gestirlo

    Group of people gardening backyard together

    Che il rapporto tra volontari e dipendenti sia materia delicata da gestire è opinione comune. Peccato poi che si finisca con il cadere, presto o tardi, in queste dinamiche che possono portare, se male gestite, a conflitti talvolta importanti. Raffaele Picilli, docente di peopleraising nel corso intensivo Startup Fundraising, gestisce da molti anni, affrontandoli con regolarità, questi temi. Ce ne parla in questo

  • Se la Pubblica Amministrazione fa Fundraising. Limiti e benefici di un settore che evolve

    Patio and balcony of Romeo and Juliet house, Verona, Italy

    Le tasse già destinate sono i motivi per cui raccogliere donazioni per una pubblica amministrazione diventa affare complicato ma, allo stesso tempo, di grande interesse, oltre che sfidante, per il fundraiser maturo. Ma c’è altro.

    Annalisa Lalumera, consulente di fundraising con una solida e lunga esperienza nella raccolta fondi e strategia applicata agli enti pubblici, ci racconta limiti e benefici del fundraising rivolto a questa

  • Startup Fundraising torna a settembre con la 4a edizione

    Torna in autunno Startup Fundraising, il percorso formativo intensivo alla raccolta fondi nato nel 2016 per rivolgersi, in modo particolare, a chi vuole istituire un’area di raccolta fondi all’interno della propria organizzazione nonprofit o del proprio ente pubblico, per chi vuole avviarsi alla professione o ha iniziato l’attività e desidera perfezionare le proprie competenze.

    56 ore di formazione, suddivise in 4 week-end (formula venerdì e sabato ogni 3 settimane) e solo in aula per favorire un’esperienza immersiva nella raccolta fondi

  • It’s time for change. Impariamo a nutrire il cambiamento

    43679550_s

    Imparare a valutare il cambiamento che le nostre azioni non solo nei contesti all’interno dei quali operiamo ma, in modo più allargato, alla società nel suo complesso ritengo sia fondamentale. Non è più possibile accontentarsi di sapere “cosa” si farà ma come quel “cosa” influenzerà l’habitat entro cui quel “cosa” si manifesterà. Questo vale sia per le azioni messe in atto che nella ricerca dei fondi, a monte e

  • In Lombardia, la Leva Civica pare mettere tutti d’accordo

    foto leva civica

    Nei giorni scorsi è stata presentata a Palazzo Lombardia la proposta di legge sulla Leva Civica grazie all’opportunità da parte delle Regioni di dotarsi autonomamente di “un servizio civile regionale con finalità proprie e non assimilabile al servizio civile universale”, come recita il comma 4 dell’art. 7 della Legge nazionale sul Servizio Civile Universale (vai al testo).

    La proposta nasce su iniziativa di Associazione

  • 5 punti chiave per comunicare il nonprofit in modo efficace

    Healthcare And Medicine.

    La relazione con i media è un’attività strategica che va gestita al meglio e con intelligenza. Occuparsi di una causa sociale non è condizione sufficiente per farsi ascoltare. Comunicare bene e sapere come rendere notiziabile qualcosa che notiziabile magari non lo è del tutto è fondamentale anche nella raccolta fondi. Luisa Cavagnera è un’eccellenza in questo. In questo post ci svela 5 punti chiave e il 10 maggio ci attende

  • Se vuoi fare fundraising, “parla come mangi”

    Smiling mature female in warm clothes having cup of hot tea on terrace

    Le nostre conversazioni, fuori e dentro la rete, si fondano il più delle volte sul senso di appartenenza e sulla comunione di interessi.

    Il sociale, per sua natura, si trova perfettamente a suo agio in quest’idea. Muovendo da qui, sembra che il successo di una comunicazione, sociale appunto, diventi quasi scontato in ambito nonprofit ma non è così. In particolare, se comunichiamo per raccogliere –

  • Un lascito è per sempre. Chiederlo, arte sottile

    21818300 - last will and testament

    Nella mia vita di fundraiser, mi è capitato di occuparmi di lasciti. Sta succedendo anche ora e ogni volta mi trovo a discutere sull’opportunità o meno di adottare alcune azioni verso i target pontenziali, sui tempi di validità di una campagna, sui costi effettivi a fronte di ritorni non quantificabili né in termini di tempo, né di spazio, né di dimensione naturalmente.

    Quando si parla di lasciti è

  • Donor Retention, 7 modi per trattenere il nuovo donatore

    Shot of a father and son enjoying a day outdoors

    Donor retention, lo spauracchio di chi si occupa di acquisizioni. Sì perché 2 donatori su 3 difficilmente ridonerranno una seconda volta, come è noto. Ma 1 su 3 sì, e questo è già un buon punto di partenza, mi pare! Di fatto, è un altro modo di vedere le cose e un punto di vista più positivo. Ma quali sono i possibili strategemmi

  • Progettare su bandi. Saper chiedere per crescere

    beauty child at the blackboard

    E poi c’è quell’incredibile voglia di crescere… Opportunità che solo un bando ti può dare. E allora, che fare? La risposta è: l’unica cosa sensata: rispondere. Ma farlo per bene.

    Affatto semplice, specie da qualche tempo a questa parte perché fondazioni e imprese vogliono – giustamente – conoscere numeri e impatti prima di erogare, ma necessario per poter pensare in grande.

    A parlarci di questo tema, Christian

Show Buttons
Hide Buttons